Top

Zion Train – Live as one (Universal Egg)

October 11, 2007

zion.jpgZion Train ci hanno conquistati per almeno tre motivi. Il primo è che Neil Perch, l’anima di questo gruppo che sta festeggiando con una attività  frenetica i quindici anni, non perde mai di vista l’idea di una musica che sia militante e abbia sempre ben impressa la carica rivoluzionaria. In questo ha sempre dimostrato di essere vicino come attitudine ai nostri artisti reggae preferiti: non a caso nel 1992 ha scelto come nome del suo gruppo quello di un autentico inno di Bob Marley. La seconda è che nello stesso giorno Perch è stato un brillantissimo uditore alla Reggae University del Rototom Sunsplash 2007 e Zion Train hanno fatto da headliners un concerto eccezionale facendo saltare tutte le dodicimila persone presenti sotto al palco. Il terzo è che sono tornati a settembre con ‘Live as one’, un bellissimo CD che riflette un ottimo stato di forma. In tutti questi anni Zion Train hanno assunto varie sembianze sonore: L’istantanea che ritrae il loro suono del 2007 è un grande equilibrio tra l’innovazione e la tradizione del dub classico che hanno sempre celebrato, un grande equilibrio tra melodia e ritmo senza gli eccessi ‘techno’ che a volte li hanno contraddistinto. Le maestose linee di fiati dei Crispy Horns si insinuano tra i ritmi steppers e gli echi impressi da Perch e si intrecciano con le voci dei vari ospiti e cioè Tippa Irie, YT, il ‘nostro’ Raiz, le fanciulle Lua e Marlene Johnson, il veterano roots Earl Sixteen ed il ‘roccioso’ Dub Dadda sempre al fianco di Perch. Un 10 senza riserve a ‘Live as one’ e la raccomandazione di seguire l’attività  di Zion Train perchè ben presto torneranno in Italia per una serie di concerti invernali nei clubs.

Pier Tosi

in rete: http://www.wobblyweb.com/zt/


Commenti

Commenta!





Bottom